Si chiude la stagione 2014 East con il Division Day e la sfida tra veterani e rookies.

IMG_3001 IMG_3007 IMG_3010 IMG_3014 IMG_3017 IMG_3019 IMG_3020 IMG_3024 IMG_3026 IMG_3028 IMG_3031 IMG_3032 IMG_3037 IMG_3042 IMG_3043 IMG_3044 IMG_3049 IMG_3052 IMG_3057 IMG_3058 IMG_3064 IMG_3072 IMG_3073 IMG_3076

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La East Division chiude i battenti nel migliore dei modi: domenica, con l’organizzazione di Jimmy Calzone, si è svolta la premiazione di tutte le squadre e la prima partita AllStar East tra veterans e rookies. Ovvero i 26 giocatori presenti si sono divisi in due squadre a seconda della data di nascita. Ne è scaturita una bellissima sfida, molto più equilibrata del previsto, dove i “rookies” (che poi andavano dal 1976 in poi) hanno superato solo alla settima ripresa i “veterans” per 12 a 11, dopo essere stati all’inseguimento per la maggior parte delle sette riprese.

Premiate oltre a tutte le squadre partecipanti alla division anche Marco Munari (Homeless) come miglior battitore, Manuel Vega (Old Brutos Lodi) come miglior pitcher e Anderson Minaya (Vercelli Angels) come rookie of the year.

Premiata con la “Rainbow Cup” la squadra degli Angels, freschi vincitori della East Division e della Northwest League 2014. La coppa verrà assegnata anno per anno alla vincitrice della division e verrà via via consegnata dai vincitori dell’anno precedente.
Riguardo l’atmosfera della giornata crediamo che basti dare un’occhiata alle foto.

Appuntamento alla prossima settimana per il Fall Project NWL (al quale parteciperanno gli Angels e gli Oldless, una selezione di Homeless e Old Brutos) e al 2015 per la East Division.

Foto di Marco Viarigi©