Homeless, Walls e Mariners le protagoniste dell’Opening Day.

opening_dayFortunatamente la temuta pioggia non si è fatta vedere sui campi della NWL che ha così potuto festeggiare con tre belle partite l’Opening Day numero 4 della sua storia.

Protagoniste del primo playball dell’anno sono state le due squadre milanesi degli Homeless ed Ares Factory che, nella mattinata di sabato con la sempre splendida cornice dello stadio Saini vestito a festa, hanno dato vita al primo derby stracittadino dell’anno. Il risultato della partita ha sorriso agli Homeless che, con il punteggio di 5 a 2 dopo sette tiratissimi inning, sono riusciti ad avere la meglio sui cugini dell’Ares Factory in una partita caratterizzata dalle buone prestazioni dei lanciatori di entrambe le squadre. Più cinico l’attacco Homeless che, pur battendo una sola valida in più dell’Ares, è riuscito a capitalizzare al meglio le occasioni punto. Lanciatore vincente dell’incontro il sempreverde Luca Casale con salvezza per Stefano Panzeri. Buona anche la partita di Renè Gomez sul monte di lancio dell’Ares per sette riprese.

In Liguria sono stati invece Mariners e Rookies ad entusiasmare il discreto pubblico assiepato sulle tribune del Cameli di Albissola Marina, con quella che ormai è diventata la sfida più classica di tutta la NWL. Partenza a razzo dei genovesi che sfruttano al meglio ogni occasione in attacco e difesa per portarsi in vantaggio per 8 a 2 dopo soli tre inning. In una situazione difficile i savonesi riescono però a trovare le energie per iniziare una difficile rimonta e costruendo poco alla volta rosicchiano punto su punto fino a ribaltare il risultato sul 16 a 11 tra il quinto e sesto inning. Lanciatore vincente per i Mariners ala fine sarà il dominicano Deivy Duran ma anche il giovanissimo Roger Rabellino ed Alfredo Reyes, poco aiutati nella prima parte dell’incontro dalla propria difesa, non hanno sfigurato. Lanciatore perdente, ma solo per le statistiche, Marco Roccabella autore di una ottima partita ed in grande crescita tecnica.

Il week end dell’Opening Day si è poi concluso al comunale di Bergamo con l’attesa partita tra i padroni di casa dei Walls e gli Old Brutos Lodi, incontro caratterizzato dalle bellicose dichiarazioni della vigilia da parte del team lodigiano. Sul campo però le cose sono girate tutte a favore del team bergamasco che, dopo una fase iniziale di sostanziale equilibrio con il punteggio inchiodato sul 2 a 1 per i Walls fino al quarto inning, ha mostrato decisamente i muscoli agli Old Brutos chiudendo l’incontro sul 16 a 4 con due big inning che hanno piegato definitivamente la resistenza degli ospiti. Lanciatore vincente per i Walls è stato Gianni Torchio ben rilevato da Simone Blumer. Per il Lodi la sconfitta è stata assegnata ad Emanuel Vega Herrera rilevato poi nel finale da Alexander Dell’Orti.