ALBISOLE CUBS CAMPIONI 2011.

Gli Albisole Cubs battono i Vercelli Angels per 12 a 1 in gara 2 delle Northwest Series, l’anello di campioni 2011 della NWL finisce ad Albissola Marina.

Ultimo inning, Vercelli in attacco. Il lanciatore degli Albisole Cubs Carlos Burgos ha appena messo a segno il dodicesimo strikeouts della sua straordinaria partita: un solo eliminato separa gli albisolesi dal titolo della Northwest League. Battitore nel box, lancio, battuta secca, radente ed insidiosa. Marco Scardino, il prima base dei Cubs, si tuffa sulla palla: presa. Si rialza e corre verso la base, è il terzo out la partita finisce 12 a 1 per gli albisolesi. Svaniscono i sogni dei vercellesi; urla, gioia ed un fiume di lacrime per i Cubs: sono i campioni 2011. Gli “orsetti” hanno fatto ancora una volta il miracolo, dal rischio “chiusura” per i soliti problemi legati al campo Cameli allo scudetto della Northwest League. Nessuno come loro ha dato tanto lustro sportivo ad Albissola Marina.

Bellissimo e meraviglioso. Un’altra partita da mettere nel nostro libro dei ricordi” il commento di coach Giulio Calcagno, allenatore dei Cubs ”i ragazzi sono stati fantastici, hanno giocato queste finali, e non solo, al 110%. Vincere un campionato senza subire neanche una sconfitta è una grandissima impresa. Dopo la nostra vittoria di sabato scorso, ci aspettavamo un avversario determinato, ed infatti anche il Vercelli ha giocato una bellissima partita; squadra ostica e dura a morire. Il risultato è sicuramente troppo severo per come è andata la gara, ci hanno tenuto in scacco per metà gara senza concederci nulla e difendendo con tutte le forze il loro vantaggio per 1 a 0. Con lo “spettro” dello spareggio che aleggiava in panchina, alla quarta ripresa ci siamo finalmente sbloccati ribaltando il risultato sul 4 a 1. Da quel momento le cose si sono messe decisamente meglio per noi ed il risultato si è dilatato fino al 12 a 1 finale. Vittoria strameritata ma è stata dura”.

Pur in vantaggio per 1 a 0 nella serie, i Cubs non fanno calcoli o strategie ed affidano il monte di lancio al loro “asso” Carlos Burgos, l’intenzione è quella di chiudere le Northwest Series in due sole gare senza rischiare di andare ad uno spareggio dalle mille incognite. La partita è bella e spettacolare fin dall’inizio. Primi due inning in bianco per entrambe le squadre con i lanciatori a dominare nettamente gli attacchi avversari. Alla terza ripresa la partita si infiamma con il Vercelli che trova un paio di valide e segna il punto dell’ 1 a 0, i Cubs, benchè sotto pressione, riescono però a limitare i danni grazie ad un paio di prodezze difensive tra cui un doppio gioco. In attacco i Cubs continuano a faticare e non combinano nulla. Al quarto inning la svolta. Vercelli non passa le maglie difensive dei Cubs mentre gli albisolesi vanno all’arrembaggio: le valide di Baccino, Moya, Castro e Scardino permettono di segnare quattro punti e ribaltare la situazione sul 4 a 1. Il Vercelli, fin qui perfetto e determinato, accusa il colpo è finisce per spegnersi. I Cubs prendono in mano le redini del gioco e tra il quinto e sesto inning vanno ancora a segno con punti che mettono al sicuro il risultato fino all’ultimo decisivo out di Marco Scardino che regala vittorie e scudetto agli albisolesi. Gara straordinaria per il lanciatore Carlos Burgos, partita completa e vittoria, la numero 6 di questa stagione, condita da 12 strikeouts e solo 6 battute valide concesse. Ottima la partita di Edy Castro Lopez, 3 battute valide su 4 turni. Decisivi ancora una volta Marco Scardino ed Alessio Bellini, un fuoricampo per lui, le due vere e proprie rivelazioni di queste partite di finale.